Preposizioni

A short but yet exhaustive review of italian prepositions, kindly offered by our friend Matteo “Il Maestro” Preabianca. Check it out and refresh your memory about these little rascals that usually drive more than a student mad. 😀

Learn Italian

 Le preposizioni sono “parole brevi” le quali esprimono condizioni, direzioni, specificano qualcosa/qualcuno, ecc.

prep

Sono le piu’ piccole parole facenti parte della categoria “parole-funzione” e marcano lo spazio e il tempo. Quando le preposizioni sono usate insieme a un articolo definito, si fondono in una unica parola (preposizioni composte).

Le preposizioni semplici, ovviamente, sono quelle non seguite da articoli. E sono:

di (d’) » of a » to da » from, by, since
in » in con » with tra, fra » between
su » on per » for

Vediamole nei dettagli.
Di: “indica  possessione,  Esempi:
un bicchiere d’acqua
la città di Milano 
il libro di Matteo 
la madre di Maria   »  Robert’s mother
io sono di Verona  »  I am from Rome
Le due ragazze sono di Parigi
A: puo’ essere l’inglese “to” (oggetti indiretti e movimento) or “in” (locazione)
Esempi:
regalo il…

View original post 218 more words

Advertisements

2 thoughts on “Preposizioni

  1. Salve Matteo, perdona la mia spudoratezza ma non ho potuto fare a meno di rilevare alcune imprecisioni nella tua lezione sulle preposizioni italiane. Più che “possessione”, DI indica “possesso, appartenenza”, e non sempre. Infatti, nel caso di espressioni come UN BICCHIER D’ACQUA, oppure LA CITTA’ DI MILANO, si è in presenza rispettivamente di complementi di materia e di denominazione, che differenziano la funzione sintattica che DI va ad assumere. Ottimo offrire una varietà di esempi dell’uso di una preposizione, così come hai provveduto a fare. Farei, però, più attenzione ad associare le frasi alle definizioni, inserendoli nella casistica giusta.
    Spero che le mie osservazioni siano occasione di riflessione, e non risultino irritanti…
    Buon lavoro,

    Fidelia Veltre
    docente di inglese e italiano L2

    Like

  2. Ciao Fidelia,
    grazie per il commento. Non mi irrita affatto, anzi. Comunque, la mia spiegazione era indirizzata ad un pubblico di principianti e intermedi, soprattutto per chi non mastica la grammatica. Quindi ho deciso di usare un linguaggio semplice e “tralasciare” spiegazioni ostiche.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s