Tra Roma e il Giappone

Another story From students to students! Today Yogo, a musician from Japan, tells us about his experience in Rome… in his own very peculiar style!

Io sono un musicista Giapponese.
Da lungo tempo volevo venire a Roma.
perché ci sono nato.

Fortunato, dopo 2 settimane che sono arrivato a Fiumicino,
ho potuto avere un concerto.

In quel momento potevo dire solo “Ciao mi chiamo…”
però dopo il concerto, ho sentito le voci
“Braaaaaaaaaavooooooooooo”
“Biiiiiis”

Gli ospiti italiani erano molto calorosi.
Da allora io ho iniziato a frequentare il Pigneto.

Nella discoteca, come sono differenti “Roma” e “Giappone”?

Il cane
A Roma c’è
In Giappone non c’è

I bambini
A Roma ci sono
In Giappone non ci sono

I bambini che fanno i compiti a casa
A Roma ci sono
In Giappone non ci sono

Il ristorante in cui posso mangiare la pasta
A Roma c’è
In Giappone non c’è

Sul palcoscenico, qualcuno legge una bella poesia.
A Roma c’è
In Giappone non c’è

Read the original article on Kappa Language School’s website.

Advertisements

Roma è la Luce

Our alumna Raquel in front of the Acqua Paola's Fountain, on the Gianicolo Hill.

Our alumna Raquel in front of the Acqua Paola’s Fountain, on the Gianicolo Hill.

This will be the first episode of From students to students, a series of contributions kindly offered by our students, who have been so kind to accept to narrate (in Italian!) their experience in the Eternal City (and at Kappa Language School) in order to give a general idea of how beautiful life can be here and to encourage Italophiles all around the world to undertake this journey.

In this first episode, Raquel, from Spain, has written a few words about her feelings while in Rome.

Read the full article on Kappa Language School’s website.